Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

BONUS GAS

 

Il bonus gas è una riduzione sulle bollette del gas riservata alle famiglie a basso reddito e numerose.

 

Il bonus vale esclusivamente per il gas metano distribuito a rete (e non per il gas in bombola o per il GPL), per i consumi nell'abitazione di residenza.

 

Il bonus può essere richiesto da tutti i clienti domestici che utilizzano gas naturale con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale, se in presenza di un indicatore ISEE:

  • non superiore a € 8.107,50 euro,
  • non superiore a € 20.000,00 euro per le famiglie numerose (con più di 3 figli a carico).

 

La legge n. 26/2019 istitutiva del Reddito di Cittadinanza (RdC) e della Pensione di Cittadinanza (PdC) dispone l'estensione dei requisiti per l'accesso alle agevolazioni sulle tariffe prevedendo che possano richiedere il bonus gas i cittadini titolari di RdC o PdC anche in deroga alle soglie ISEE. 

 

La compensazione è, dunque, riconosciuta sia ai clienti che hanno stipulato un contratto di fornitura (clienti domestici diretti), sia ai clienti che utilizzano impianti condominali (clienti domestici indiretti).

 

Il cliente domestico diretto è il cliente che è direttamente titolare di un contratto di fornitura di gas naturale (fornitura individuale) per l'abitazione, a carattere familiare, di residenza. L'intestatario del contratto quindi è sempre una persona fisica e spetta a lui fare la richiesta del bonus gas.

 

Il cliente domestico indiretto è il cliente che non è direttamente titolare di un contratto fornitura di gas naturale per l'abitazione di residenza ma utilizza per i propri usi domestici un impianto a gas naturale di tipo condominiale (fornitura centralizzata). In tale caso il richiedente il bonus non deve essere necessariamente l'intestatario della fornitura centralizzata. Il titolare del contratto della fornitura centralizzata può essere sia una persona fisica o anche una persona giuridica (il condominio).

 

Modulistica:

 

POLITICHE SOCIALI